×











Incontro
18/12/2021
18:30
Mattatoio - La Pelanda

Luigi Nono Caminantes. Una vita per la musica.
presentazione del libro

Descrizione

 

presentazione del libro
Luigi Nono Caminantes. Una vita per la musica. Intrecci e testimonianze.
di Nicola Cisternino. Postfazione di Massimo Donà. (Il Poligrafo 2021)

intervengono: Irmela Heimbächer, Nuria Schoenberg Nono, Giancarlo Schiaffini, Claudio Strinati, Luciano Martinis

Caminantes apre uno sguardo curvo sull’opera del compositore veneziano Luigi Nono con una costellazione di otto dialoghi a largo spettro sul suo pensiero introdotta da una viva testimonianza di Nuria Schoenberg Nono, sua solidale compagna di vita, a cui si affiancano conversazioni con Massimo Cacciari, Emilio Vedova e Sylvano Bussotti. Una navigazione siderale tracciata dai più vicini compagni-wanderer del compositore nella sua prometeica sfida ingaggiata per l’emancipazione dell’ascolto nel suono e con lo spazio nel nostro tempo.
Il volume si propone al lettore come un racconto orale di scoperta nell’opera e negli altri pensari di Luigi Nono, che l’autore celebra come un proprio Quaderno veneziano di studi il cui racconto è affidato alle voci dei quattro musicisti protagonisti nella pratica dell’invenzione musicale e sonora del compositore veneziano, da Roberto Fabbriciani ad Alvise Vidolin, Giancarlo Schiaffini, Stefano Scodanibbio. Documenti, fatti e riflessioni strettamente musicali e di pensiero compositivo che si intrecciano a formare un vitale profilo artistico e intellettuale dell’uomo e del musicista Nono, votato com’era a una ricerca incessante ed emancipativa dell’ascolto spaziale, radicale nell’umanizzazione di uno specifico musicale ‘dissonante’, stridente e ribelle all’invadente sordità di un mondo odierno in cui la stessa musica di ricerca sembra annichilita in un ripetitivo e panòttico intrattenimento sonoro di fondo.
Nella seconda parte del volume sono raccolti alcuni saggi e studi monografici in cui appaiono due sorprendenti lettere inedite del giovane Nono a Giacinto Scelsi, mentre una postfazione del musico e filosofo Massimo Donà apre diagonalmente a una prospettiva orfica del mondo sonoro di Nono. Nell’intreccio, con una selezionata scelta di nove suoi scatti fotografici inediti, lo stesso sguardo del compositore contrappunta poeticamente il complesso dialogo, ancor’oggi vivo e fertile, con tutti i suoi compagni caminantes.

 

 

In collaborazione con Azienda Speciale Palaexpo - Il Mattatoio di Roma

Condividi

Informazioni

Mattatoio – La Pelanda
piazza Orazio Giustiniani, 8

Ingresso libero